Tra le tante cose che ho scoperto ed imparato grazie a questa incredibile esperienza, alle prese con artigiani e imprenditori operanti nel settore della sartoria e della moda maschile, è che per ricercare un prodotto di qualità, talvolta, non bisogna allontanarsi fin troppo dalla propria casa. Mi spiego subito. In questi mesi, come ben saprete, ho avuto l’onore ed il piacere di collaborare con realtà locali – Sartoria Colazzo e Tomeve’s – , sorprendendomi sempre di più di come, soprattutto nel mio Salento, l’artigianato non abbia mai cessato di esistere. Certo, con complicazioni ed involuzioni legate a molti fattori, ma di certo la destrezza e la laboriosità che ci hanno sempre contraddistinto han fatto si che il Made in Puglia abbia resistito a questi flussi negativi.

La storia di cui ora vi parlerò, e che quindi si aggiunge nell’annovero delle aziende salentine con cui ho interagito, è di uno dei laboratori arginali nel settore delle cravatte più produttivi d’Europa, il migliore negli anni ’90 (si, avete letto bene): il cravattificio Alba di Corsano, in provincia di Lecce. La loro affascinante storia ha origine nel 1972 con la produzione di cravatte per un cliente milanese. Da qui, il loro commerciò operò una profonda internazionalizzazione che elevò l’azienda ai massimi europei. Con alle spalle un’esperienza pluriennale-cinquantennale, il Cravattificio Alba oltre che produrre per conto di prestigiosi brand di accessori Made in Italy – e non solo – ha voluto dimostrare ancora una volta la propria intraprendenza creando un marchio di cravatte sartoriali: Biagio Santo.
Il loro processo di lavorazione è interamente artigianale, in armonia con una copiosa “catena di montaggio”: ogni passaggio (se ne contano 23) è svolto da una artigiano diverso poiché è grazie ad ogni singola specializzazione, che la cravatta è pregiata nelle finiture e dotata di maggiore personalità e valore. Le fasi più delicate (taglio, orlatura delle punte, spillatura, cucitura e ricamo) sono seguite da un ferreo controllo qualità, elemento indispensabile per perseguire l’obiettivo di creare una cravatta di primissimo profilo: esso include il riscontro di tutte le misure, il controllo della presenza di eventuali spilli all’interno del prodotto e la minuziosa verifica della qualità del tessuto. Inoltre, il loro know-how accompagnato dal profondo culto del bello che hanno maturato, hanno dato luogo al prestigioso servizio su misura, rivolto ai clienti più ricercati e raffinati. Proprio a tal fine, per onorare questa collaborazione, ho commissionato la produzione di una cravatta bespoke in garza, incidendo le mie iniziali sul fronte inferiore del codino.

“La cravatta è l’uomo; è attraverso di essa che l’uomo si rivela e manifesta. Per conoscere un uomo, è sufficiente un colpo d’occhio su questa parte di lui che unisce la testa al petto.”
(Honoré de Balzac)

Sito Web:www.biagiosanto.it
IG profile:@biagio_santo
Dove si trova:Via Lazio, 2 Corsano (Lecce)

Total
72
Shares